SERIE D



UNA VITTORIA DA SPV, PER LA SPV: SAN POLO È SBANCATA NELL'ULTIMA DI CAMPIONATO

 

 

 

Sampolese Basket – H4T SPV Vignola 74-85

(17-19; 24-21; 15-27; 18-18)

 

Sampolese: Tognoni 8, Minardi 17, Davoli 4, Benevelli 18, Tondo 3, Braglia 6, Galassi 2, Pezzi (Cap.) 5, Magliani 11. All.: Corali. Ass.: Lancetti e Margini

 

SPV: Ganugi 10, Badiali 11, Fiorini 6, Barbieri E. 7, Degliangeli 7, Galvan 15, Paladini, Guidotti (Cap.) 19, Zavatta G. 8, Bastia 2. All.: Sacchetti. Ass.: Zavatta E. e Silingardi

 

Arbitri: Giacomazzi, LLixha

Note: fallo antisportivo a Galvan (SPV), fallo tecnico a Badiali (SPV) e Tognoni (SPV); spettatori 70 circa

MVP: Guidotti (SPV)

 

Ultima partita, ultima trasferta, ultima vittoria: Vignola sbanca la palestra di San Polo D’Enza, centrando due punti con una gara di carattere, portata a casa soprattutto nella terza frazione.

 

Grande equilibrio nella prima metà di gara, con entrambe le formazioni che si “litigano” il vantaggio della partita; nel primo quarto Vignola parte bene con il 4-0 ad opera di Fiorini e Guidotti, immediatamente ribaltato da Braglia e dalla tripla di Davoli. Le percentuali al tiro vignolesi sono buone, nonostante qualche errore di troppo a cavallo di metà frazione, ma i canestri di Guidotti (assist Galvan) e di Zavatta (appena entrato) fanno dimenticare ciò e danno il 15-11 SPV. Braglia infila sei punti nel quarto, ma a chiudere i conti alla prima sirena ci pensa Badiali con la bomba, che dà il vantaggio a Vignola per 17-19.

 

Nel secondo quarto Zavatta, di prepotenza, buca la retina con due uomini addosso da sotto, ma Magliani segna la tripla del vantaggio sampolese (20-21); Barbieri ne mette due ma Benevelli risponde con un’altra tripla. San Polo allunga, grazie anche al gioco da tre punti di capitan Pezzi (32-24), ma la risposta SPV non tarda ad arrivare: tripla Fiorini, liberi Ganugi, layup Barbieri dopo il recupero ed ecco servita la nuova parità sul 33. Grande impatto di Degliangeli, che inanella cinque punti consecutivi, che diventano sei grazie al tiro libero del fallo subito. Si va alla pausa lunga con i locali avanti 41-40.

 

Al rientro in campo la partita, sostanzialmente, si chiude qui: ad uscire dagli spogliatoi, infatti, è solo Vignola, che trova il “parzialone” grazie ai canestri di Badiali (tripla più appoggio al vetro) e Guidotti (due triple), ben assistiti da Galvan. Inevitabile il timeout di San Polo, che trova una “pezza” con il canestro di Magliani. Minardi riavvicina i suoi, ma Galvan tiene la quasi doppia cifra di vantaggio con il “long-two”; il 56-65 diventa 67 grazie alla “lacrima” lanciata in aria da Degliangeli che viene accolta in fondo alla retina. Questo è l’ultimo canestro vignolese della frazione, con il tabellone che recita 56-67.

 

Nell’ultimo quarto San Polo trova il canestro di Minardi e coach Sacchetti ferma subito la partita con la sospensione; SPV perde palla ma la giocata di Guidotti (sfondo subito) carica i compagni, che trovano, con Zavatta, il canestro del 62-72 (assist Galvan) e, successivamente, il coast to coast del proprio capitano. Benevelli buca la difesa vignolese con la tripla, ma Bastia mette a tacere tutti con il piazzato dai sei metri (assist Zavatta); Minardi segna sette punti consecutivi, ma la mano SPV dalla lunetta c’è, ed i liberi di Galvan e Ganugi mettono in “ghiaccio” la gara. 

L’ultima azione del campionato non la potevano non fare due dei protagonisti della stagione: Guidotti stoppa, recupera, e con un passaggio di venti metri manda ad appoggiare al vetro Galvan. Game, set, match ed appuntamento alla prossima stagione, nuovamente in Serie D. 



SCONFITTA PER VIGNOLA IN CASA DELLA ANTAL PALLAVICINI

 

Antal Pallavicini - H4T SPV Vignola 78-58 (22-13; 15-15; 18-18; 23-12)

 

Pallavicini: Maestripieri 7, Spadellini 13, Tosiani 10, Cenesi (Cap.) 2, Galeotti 5, Nanni G., Benuzzi 6, Nanni M. 15, De Martini 5, Minghetti 14, Bavieri 1, Consolini n.e.. All.: Bignotti

 

SPV: Ganugi 12, Badiali, Barbieri, Caltabiano 1, Gamberi, Degli Angeli, Paladini 8, Guidotti (Cap.) 27, Zavatta G. 8, Silingardi 2. All.: Sacchetti. Ass.: Zavatta E.

 

Arbitri: Monti, Neri

Note: spettatori 50 circa; fallo tecnico a Sacchetti e Paladini (SPV), fallo antisportivo a Ganugi (SPV). Usciti per 5 falli: Ganugi, Silingardi, Paladini e Zavatta G. (SPV); Benuzzi (Antal)

MVP: Spadellini (Antal)

 

Terza sconfitta consecutiva per la H4T SPV Vignola che, contro il grande ex De Martini, cede il passo alla quotata Antal Pallavicini, al termine di una partita mai chiusa fino a pochi minuti dalla fine, quando, con quattro giocatori fuori per falli (dopo aver giocato per 40' a zona), coach Sacchetti svuota la panchina con i giocatori a disposizione, e Pallavicini arrotonda il finale.

Per i GialloNeri, Badiali gioca solo i minuti "forzati" finali, a causa di un problema alla coscia, e Barbieri rientra dopo lo stop.

Nel primo quarto Pallavicini fa subito valere il fattore campo, scappando sul 9-3 grazie alla tripla di Tosiani ed alle giocate di Minghetti nel pitturato (8 punti per lui nei primi 10 minuti); la zona vignolese è distratta sui ribaltamenti e Spadellini ringrazia, colpendo prima da dentro e poi da fuori l'area dei 3 punti. Vignola reagisce con Ganugi, sia da due che da tre, e con i canestri di Guidotti e Zavatta. I liberi ancora di Minghetti scrivono la prima doppia cifra di vantaggio Antal sul 20-10, che diventa 22-13 alla prima sirena.

Nel secondo quarto si intensificano i contatti, spesso lasciati andare dalla coppia in grigio; a farne le spese sono coach Sacchetti (tecnico per proteste non plateali) e Ganugi, che si vede rifilare un antisportivo che nessuno presente in palestra è riuscito a percepire. Pallavicini scappa con il canestro di Galeotti e va 31-19, ma capitan Guidotti suona la carica con la tripla; Zavatta è positivo in attacco ed a rimbalzo, ma pecca dalla linea del tiro libero. Vignola perde qualche pallone di troppo in maniera banale e Nanni M. infila i due punti del nuovo +10 (34-24). Alla pausa lunga il tabellone recita 37-28 Pallavicini.

Al rientro in campo, Nanni M. segna in contropiede su una brutta persa ospite; Guidotti fa tre liberi in fila (prima di accomodarsi in panchina per il problema al braccio dovuto alla botta presa con Nazareno) e Paladini insacca il palleggio arresto e tiro del -3 (43-40). Dopo il time out Pallavicini si ricompone e Spadellini torna a punire col tiro pesante; Zavatta e Guidotti (su assist di Silingardi) tengono lì la H4T SUL 48-44. Antal non ci sta, e scrive 6-0 di parziale chiuso dalla tripla di Benuzzi (con l'aiuto degli dèi del basket). Alla vigilia dell'ultima sirena Pallavicini è sopra 55-46.

Nell'ultimo quarto Zavatta riprende a segnare, grazie al giro e tiro a centro area, Guidotti segna subendo anche il fallo, ma Vignola perde Ganugi per falli (12 punti con 8 rimbalzi ed 8 falli subiti per il lungo modenese). Maestripieri fa bottino pieno dalla lunetta e coach Sacchetti ferma la contesa con il time out. Abbandonano la contesa per 5 falli anche Zavatta, Silingardi e Paladini (con un tecnico fischiato per presunte proteste). I 13 tiri liberi segnati da Pallavicini nella sola ultima frazione servono, e non poco, per determinare il finale, che vede gli uomini di coach Bignotti prendersi 2 punti pesantissimi per la loro classifica. 

 

Appuntamento a Domenica prossima, 26 Novembre ore 18:00, quando al Palasport Città di Vignola arriverà il Basket Voltone.

Sarà un'altra partita dura, ma abbiamo bisogno anche e soprattutto dell'apporto del nostro pubblico!!!

VI ASPETTIAMO!!!

 



IMPORTANTE VITTORIA PER LA SERIE D CONTRO LA TORRE!!!

 

H4T SPV VIGNOLA - US LA TORRE 75-45 (16-9; 15-6; 21-12; 23-18)

 

VIGNOLA: Ganugi 6, Badiali 17, Camatti, Nascetti 4, Caltabiano, Barbieri A., Gamberi, Degli Angeli 4, Paladini 11, Guidotti (Cap.) 26, Zavatta G. 7, Silingardi n.e.. All.: Sacchetti. Ass.: Zavatta E.

 

TORRE: Davoli 2, Trivelloni n.e., Mazzi G., Scianti n.e., Vezzosi 10, Pezzarossa 3, Mazzi F., Rivi 10, Bondioli 11, Lavaggi 2, Margaria, Orlandini (Cap.) 10. All.: Spadacini. Ass.: Severini

 

Arbitri: Spocci e Saglia

Spettatori: 120 circa

 

H4T SPV Vignola regola, con un perentorio 75-45, il fanalino di coda US La Torre Reggio Emilia, grazie ad un match condotto con grande controllo dall'inizio alla fine.

 

Buona la prova dei ragazzi di coach Gigi Sacchetti ed Emanuele Zavatta, che privi di Enrico Barbieri ed Andrea Silingardi, infliggono un rotondo +30 sfruttando le vene realizzative di Guidotti (26 punti), Paladini (11 punti) e del MVP Demian Badiali (17 punti con 4 rimbalzi, 6 assist e 6 falli subiti per un totale di 23 alla voce valutazione). 

 

La pratica Torre viene, in sostanza, archiviata già nella prima metà di gara, quando i giallo-neri scrivono 31-15 di parziale nei primi venti minuti, trovando buone cose in attacco nonostante le troppe palle perse (20 a fine gara totali); nel secondo quarto le percentuali al tiro si abbassano, ma Vignola trova scelte difensive accettabili e , man mano, comincia a prendere pian piano il largo.

 

Nel secondo tempo spazio a tutti i giovani, con Nascetti che ripaga alla grande lo spazio concesso da coach Sacchetti, infilando due conclusioni su altrettanti tentativi. Badiali smazza assist per i compagni, che ringraziano bucando da ogni parte la retina avversaria; Paladini continua il lavoro in fase di recupero palloni (5 per lui alla sirena finale), mentre capitan Guidotti segna cinque triple, delle quali quattro nei secondi venti minuti.

Da segnalare l'ottimo lavoro difensivo fatto su Mazzi e Margaria, principali bocche da fuoco ospiti lasciati a quota zero a fine gara. Per La Torre buone le prove di Rivi, Vezzosi e capitan Orlandini.

 

Una bella vittoria che dà morale per il derby di Sabato da affrontare a Carpi, con palla a due alle ore 18:00 al Palazzetto in via dello Sport!!!



DOMANI IN CAMPO PER RITROVARE I DUE PUNTI!!!

 

Domani, Domenica 5 Novembre alle ore 18:00, scenderanno in campo al Palasport Città di Vignola, H4T SPV Vignola ed US La Torre Reggio Emilia.

Il nostro pre-partita è in compagnia dell'assistant Coach Emanuele Zavatta!!!

 

“La partita contro La Torre è una sfida molto importante per staccare l'ultima in classifica e per mantenere l'imbattibilità casalinga; arriviamo da due sconfitte consecutive in trasferta, l'ultima contro Castellana un po' troppo severa nel punteggio finale per quello che si è visto in campo. La squadra ha tantissima voglia di riscatto; in settimana ci siamo allenati intensamente per  interrompere questa mini striscia negativa, anche se con qualche acciacco di troppo. Gli avversari si presentano in casa nostra con un record di 0 vittorie e di 5 sconfitte e saranno di sicuro motivati per raccogliere la prima vittoria in stagione, i loro giocatori principali e anche migliori realizzatori della squadra sono la guardia Mazzi ed il centro Margaria. Ci aspettiamo una partita molto fisica tra due squadre bisognose di punti.”